rogikarobertomendolia

CON GLI OCCHI DI VERGA - 2022


Con gli occhi di Verga, questo il titolo scelto, ha ricevuto grande ospitalità in diversi comuni: da Letojanni, che l’ha battezzata, a Vizzini presso il Circolo Culturale “Giovanni Verga”, tra i luoghi fondamentali per la vita e il pensiero dello scrittore; a Mongiuffi Melia, delizioso borgo della Valle del Ghiodàro. L’esposizione dunque è un atto di celebrazione, da parte dello street photographer e foto grafologo Rogika, a un altro dei grandi maestri della letteratura per celebrarlo nei cento anni dalla sua morte. L’intento è stato quello di procedere lungo un percorso di diffusione e condivisione con l’obiettivo di riattualizzare i luoghi verghiani, riletti dagli occhi di Rogika e ritmati dalle parole dello scrittore verista, in particolare, quelle delle novelle e di alcuni romanzi, per darne un nuovo senso, seguendo un ordine cronologico nella scelta dei brani selezionati, che conduce quasi alla fine della vita di Giovanni Verga.
Instancabile, Roberto Mendolia, ha deciso di offrire una esposizione strutturata in 20 fotografie in bianco e nero, secondo la vocazione dello street photographer. Il risultato è una originale trasposizione degli scritti verghiani, appuntando l’attenzione su quanto poco in luce sia stato posto Verga fotografo.


Lisa Bachis


Si tratta in sintesi di un percorso visivo e letterario che Rogika ha voluto realizzare e proporre, dopo aver messo in piedi lo scorso anno una mostra fotografica anche su Leonardo Sciascia per commemorarlo nel centenario della sua nascita. «Nell’anno del centenario della morte di Giovanni Verga, padre del Verismo – ha dichiarato – ho ritenuto doveroso dare il mio personale contributo alle celebrazioni. Il modo più semplice per rendergli omaggio, per me amante appassionato del mondo della fotografia e di tutto quanto ruoti attorno all’arte senza musa, è stato quello di dedicargli una mostra fotografica». Giovanni Verga è stato, infatti, oltre che un illustre e famoso letterato, un fotografo. Fotografo dilettante nella pura accezione stessa del termine, cioè del procurarsi diletto; così come tanti altri personaggi, scrittori e non, fecero in quell’epoca, subito dopo la nascita, nel 1839, della fotografia. «Ho desiderato percorrere e ripercorrere con ‘Gli occhi di Verga’ il mio viaggio, in compagnia dei testi e dei luoghi che hanno permesso di rendere la Sicilia –, la mia, la nostra e la vostra isola –, il ‘centro’ del mio essere siciliano», ha aggiunto il fotografo, che si è lasciato trascinare nei luoghi verghiani, come le campagne del catanese, realizzando scatti mozzafiato, specificando dettagliatamente che proprio lo scrittore etneo non era per niente un professionista della fotografia, ma solo un amante della nuova arte. Un fotografo dilettante, come già detto, che si procurava piacere nel ritrarre soprattutto paesaggi con una macchina che, allora, non poteva certo essere all’avanguardia. E di conseguenza fotografare con mille difficoltà tecniche luoghi che poi erano teatro delle sue invenzioni narrative.

Enrico Scandurra

Il catalogo della mostra dedicata a Giovanni Verga è disponibile qui

9 images | slideshow

ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Accetta
Accept
Rifiuta
Reject
Personalizza
Customize
Link
https://www.rogikarobertomendolia.it/con_gli_occhi_di_verga_2022-p28884

Share on
/

Chiudi
Close
loading